È possibile distruggere la luna con migliaia di bombe o una bomba nucleare?

0
(0)

Inizierò a rispondere a questa domanda con questa frase:

“  Temo il giorno in cui la tecnologia supererà la nostra umanità ; Il mondo avrà solo una generazione di idioti”.

Anche se suona folle, è qualcosa che avevano pianificato a metà degli anni ’50, più di mezzo secolo fa, l’amministrazione Eisenhower ebbe la “felice” idea di attaccare la superficie lunare con il pretesto di dimostrare la sua potenza militare contro i sovietici .

Ad un certo punto del secolo scorso, qualcuno guardò il cielo stellato e vide la Luna come un nemico da battere. Questo satellite che ci accompagna fin dai tempi antichi verrebbe abbattuto, annientato, fatto a pezzi. Era il 1958 e la US Air Force riunì un team di esperti per effettuare questo attacco sulla superficie lunare. Il piano, battezzato “Progetto A119”, consisterebbe nel bombardare il satellite da una base situata a Kirtland, nello stato del New Mexico.

Lo afferma un rapporto del giugno dell’anno successivo intitolato ‘Uno studio sui voli di ricerca lunare’ in cui si legge l’intenzione dell’Aeronautica Militare di far esplodere una bomba nell’area compresa tra la superficie illuminata dal sole e la parte oscura. Ma quali erano le ragioni? Tutto, secondo gli esperti, rispondeva al desiderio degli Stati Uniti di dimostrare la propria potenza armata contro l’Unione Sovietica, poiché, in fondo, questi erano gli anni in cui la Guerra Fredda cominciava a intensificarsi e la corsa allo spazio era appena decollata.

Una bomba nucleare sulla superficie della luna era una delle cose più stupide a cui il governo degli Stati Uniti potesse pensare

Non so voi ma questa non sarebbe una buona idea per me:

Finalmente possiamo dedurre che l’attuale arsenale mondiale non sarebbe in grado di distruggere la luna, ma scommetto che provarci sarebbe l’inizio della nostra distruzione.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Leave a Reply

Your email address will not be published.